Addio anni felici

Quando sei sola nella tua stanza da universitaria, fissando realmente il tetto come diceva la canzone, pensando a quanto sia complicata la tua vita e allora decidi di fare qualcosa che ti distragga, non pensi mai a come potrebbe andare a finire.
Premi il tasto play di una delle tue serie tv preferite e sai già che dovrai prepararti a qualche lacrima perché è il finale di stagione e dopo cinque stagioni ti sei affezionato ai personaggi come se li conoscessi davvero, e vorresti davvero far parte di quella storia in cui tutti sono così uniti che ti fa stare male.
Non ti aspetti di finire l’episodio con le lacrime agli occhi. Eppure è così, lacrime che non stai versando perché è finita la stagione, ma perché ti accorgi che quell’episodio ti ha illuminato. Ti ha fatto capire che tutto quello che avevi negli anni precedenti era oro, che hai vissuto gli anni più belli della tua vita e li hai lasciati andare senza nemmeno rendertene conto.

Era bello avere sedici anni e stare in una classe di pazzi, era bello avere diciotto anni e ritrovarsi con gli stessi pazzi nella stessa classe, tutti cresciuti, mentre le loro vite prendevano forma, finalmente, arrivando alla fine di quel periodo di formazione. Era bello a diciannove anni sapere che avevi una seconda famiglia su cui contare. Perché nonostante le incomprensioni, nonostante i pareri differenti e le litigate, quelle persone ti conoscevano nel profondo, quelle persone erano lì se c’era qualche problema e festeggiavano insieme se a qualcuno capitava qualcosa di bello. Non è detto che nelle famiglie vada sempre tutto bene, sono normali le gelosie e le discussioni, ma si sa che sulla famiglia si può contare.
Avevo una famiglia bellissima devo dire, ed un rapporto con le mie migliori amiche che faceva invidia ai film di Hollywood.

E ora?
Ora ho esami, tanti esami. E preoccupazioni a non finire. E amici?
Non saprei.
Alle superiori sai che rivedrai quelle persone per cinque anni. All’università non sai quando vedrai quelle persone. Non sai chi sono, perché in tre anni non riesci a conoscerle, e non fai altro che conoscere persone nuove e cambiare opinione su quelle che già conoscevi.

È davvero così? Ho davvero detto addio agli anni felici?

A ventidue anni spero proprio che non sia così. Spero di avere una vita piena che mi aspetta. Spero di avere una vita che sia felice, mi bastano poche persone, ma su cui so che potrò contare per tutta la mia vita, a cui potrò dire tutto, che saranno sempre lì, anche se litigheremo, discuteremo, a volte non ci parleremo per alcuni giorni.

Addio anni felici, vi aspetto anni più felici. Arrivate presto.

Giulia

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...