TRUE LOVE IS THE MOST POWERFULL MAGIC IN THE WORLD

Ebbene sì, sono parole prese esattamente dalla serie tv “Once upon a time” di cui sono pazzamente dipendente anche se l’ho iniziata solo qualche giorno fa.
Questa serie tv che parla di personaggi delle favole più famose che sono stati portati nel nostro mondo fa vedere qualcosa di spettacolare: quanto un bambino possa vedere oltre quel muro a cui gli adulti si fermano perché non considerano più reale tutto ciò che è intangibile ed effimero.
I bambini sono certo creativi, ma riescono anche a capire molto più degli adulti. Soprattutto riescono a percepire la bontà o la cattiveria dietro ad ogni gesto, senza farsi ingannare dalle parole, solo perché hanno questo dono magico di riconoscere la verità.
Non sarebbe forse più semplice se chiunque si presentasse per come è? Se l’aspetto, la voce, il carattere, tutto non facesse altro che rivelare agli osservatori esterni com’è davvero quella persona dentro?
Servirebbe anche a noi stessi perché spesso ci consideriamo meglio di quanto non siamo oppure peggio, basti pensare a quanti esaltati ci sono e a quanti soffrono per il loro aspetto, per il loro non essere abbastanza.
Questo è il vero problema. Noi siamo abbastanza?
Io non credo che arriverò mai ai miei standard di “abbastanza”, ma un conto è avere un problema con se stesso, un altro è farsi influenzare da ciò che gli altri pensano, da ciò che gli altri ritengono giusto, ritengono “abbastanza”.
La principale preoccupazione di ognuno di noi dovrebbe essere andare d’accordo con se stessi. Dovrebbe essere riempirsi di persone che ci vogliono bene per come siamo, anche se non siamo agli alti standard che ci aspettavamo, anche se abbiamo difetti – avremo sempre difetti!
Purtroppo viviamo nell’epoca in cui la massa, una massa disgraziata senza più valori né pensieri propri, definisce i punti cardini della personalità, del carattere, dell’aspetto di qualcuno. E i media ne risaltano le qualità.
Non lasciatevi definire da una massa di pecore senza più guida, siate indipendenti nel pensiero, nella vita. Certo, è vero che bisogna saper chiedere aiuto, è vero che ci sono momenti in cui abbiamo bisogno di qualcuno che ci stia accanto, ma non abbiamo per forza bisogno dell’approvazione di chi è diverso da noi.
Non lasciate che vi puntino il dito contro, né che vi definiscano come “L’altro”, come “colui che è sbagliato”, perché è questo nuovo mondo ad essere sbagliato e tutto ciò che ne viene di moderno, tutti questi valori buttati nella spazzatura, tutti i modi di vita estrema, questo non chiedersi mai se si sta facendo la cosa giusta.
Tutto questo è sbagliato. Noi non siamo sbagliati, siamo umani, certo commettiamo degli errori, ma se ce ne accorgiamo, se facciamo il possibile per riparare e se continuiamo ad usare la nostra testa – certo essendo elastici possibilmente, ma senza farci influenzare dalle opinioni altrui – allora siamo normali, non sbagliati.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...