Aprite gli occhi, fuori il sole risplende!

large

Devo ammettere che sono davvero soddisfatta delle mie ultime scelte.
No, non prendetemi per pazza e questo non perchè non lo sia – sono la prima persona a sostenere la mia non-normalità – ma, perchè in questo caso sono realmente sicura di aver scelto bene in quell’attimo in cui ho deciso di prolungare il mio percorso di studi.

È impressionante quanto una educazione accademica possa allargare gli orizzonti e, soprattutto, quanto non se ne accorga la maggior parte delle persone, o per lo meno la maggior parte dei miei coetanei.
Ed è ancor più stupefacente quanto sia efficace studiare in un’atmosfera quasi riservata come quella che si produce a livello magistrale, quando in classe si è in dieci o poco più.

Allora perchè il  governo si ostina a creare classi da trenta persone? Soprattutto ai livelli basilari di istruzione in cui, se da un lato è vero che gli studenti sono biologicamente più disposti all’apprendimento, dall’altro è anche corretto dire che gli stessi studenti necessitano – nelle prime fasi – un’attenzione maggiore da parte delle figure fondamentali per la loro educazione (oltre ai genitori), ovvero gli insegnanti.
Perchè non sono disponibili fondi? Non sarebbe allora corretto, proprio poichè sono presenti questi problemi e ne siamo tutti al corrente, ridurre gli stipendi delle figure politiche – troppo numerose nel nostro paese rispetto alle altre nazioni europee ed internazionali-?

Non finisce qui; questo problema si estende fino al livello universitario, importantissimo poichè forma le giovani menti del futuro, in cui ci ritroviamo con gravi problemi nella qualità dei servizi che vengono offerti a noi studenti a fronte del pagamento delle tasse (vi faccio degli esempi, l’impossibilità di seguire materie poichè si creano sovrapposizioni di corsi ugualmente importanti; la mancanza di riscaldamento nelle aule che costringe gli studenti a mantenere la giacca, aule che non sono adeguate al numero dei frequentanti, aule con computer così obsoleti da non accendersi nemmeno più, con lavagne alle spalle dei banchi degli studenti, con cattedre dei professori nascoste, in modo da evitare il contatto diretto e quindi creare problemi nella comunicazione).

È forse per questo che le nostre grandi menti, giovani e non, – numerose, come ricordava ancora la responsabile di un’agenzia per talenti in una conferenza proprio ieri – fuggono o sono costrette a lasciare la loro patria?
Mi sembra importante ricordare che nonostante ci troviamo nel XXI secolo, con una serie infinita di nuove possibilità (potenziali), gli italiani rimangono migranti, anche se di tipologia differente rispetto a quella dell’inizio del 1900.

Ebbene, vorrei farvi notare quanto sia – quindi – importante proteggere questa categoria!
Non solo perchè non è giusto crescere sognando di andare fuori dal proprio paese per trovare un lavoro che sia soddisfacente e adeguato dopo tanti anni di studio, ma soprattutto perchè è grazie all’educazione e solo all’educazione, si possono aprire gli occhi e rafforzare le nostre capacità di immedesimazione per comprendere noi stessi e gli altri, e migliorarci e unirci in una vera comunità universale.
Sotto l’ignoranza, purtroppo, nascono solo odio e potere e tirannia, anche se a volte sono velati.

Studiate! E non smettete mai!
Leggete e cercate la verità! Sempre. La curiosità è la chiave; la voglia di sapere.
Non lasciate che l’idea generale della scuola vi si insinui dentro, perchè è ORO! E i professori sono persone importantissime; come tanti piccoli personali Virgilio che ci guidano verso il “vero modo di pensare che vuol dire saper scegliere cosa e come pensare”, come diceva il grande scrittore Foster Wallace.

Aprite gli occhi, fuori il sole risplende!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...