Unitevi al mio sogno

Il mio nome è Giulia e ho venticinque anni. Sono una scrittrice, mi piace scrivere delle persone, delle loro debolezze e della loro forza e di ogni cosa che le rende esseri umani.

Mi chiamo Giulia e ho venticinque anni, non so molto della vita, ci sono migliaia di cose che devo ancora imparare. Eppure ho una forte convinzione; credo che chiunque abbia il diritto di svegliarsi e uscire una mattina, fare una passeggiata, prendere un caffè e uscire con gli amici. Il diritto di andare ad un concerto, al cinema o allo stadio. il diritto di viaggiare, di sederci semplicemente su di una panchina in un parco, prendere un autobus e tornare a casa sani e salvi, vivi.
Il diritto di vivere una lunga vita.
So che gli incidenti capitano, ma la violenza umana non è semplicemente un incidente. è un atto contro natura, inumano, ingiustificato e impensabile.

Le persone hanno il diritto di vivere bene, allo stesso modo. Il diritto di svegliarsi la mattina sapendo che possono dare da mangiare ai loro figli e a loro stessi. Sapendo che possono avere dell’acqua a portata di mano e sapone e assistenza medica, se lo necessitano. E l’educazione.
Il mondo è pieno di situazioni di maltrattamento e di povertà, ancora oggi, in questo secolo che chiamamo il futuro. Si tratta di situazioni nascoste perché i media vengono controllati da una classe dirigente leale solo al denaro. Abbiamo sostituito le nostre figure sacre con il Denaro, e sostituito l’amore e la tolleranza con la violenza.

ora vi chiedo, lo chiedo a coloro che uccidono e coloro che vivono alle spese di altri esseri umani, come potete dormire la notte? Come potete respirare? Non sentite un peso incredibile schiacciarvi il petto?

Voglio solo un mondo dove ognuno possa essere felice, dove le persone possano trovare ciò di cui hanno bisogno nel proprio paese se non vogliono lasciarlo. Un mondo in cui siano assenti guerre e odio, dove le persone non debbano lottare per la vita, per la libertà, il cibo e il rispetto. Dove le perosne possano essere deboli, autentiche, ma non per questo giudicate. E forse mi sto aspettando un Unicorno, ma continuo a credere che possiamo costruire un mondo migliore. Un mondo buono, perché siamo più forti e abbiamo incredibili opportunità per esssere insieme nonostante la grande distanza fisica.

Ci troviamo in un futuro che sembra così tanto il Medioevo.

Non voglio che persone tornino al futuro; dobbiamo utilizzare il futuro come strumento per migliorare il nostro futuro e per evitare di commettere gli stessi errori.

Sono Giulia, ho venticinque anni e voglio solo vivere felice e fare felici le altre persone. Unitevi al mio sogno per i vostri bambini, per i vostri nipoti, per le persone che amate e per voi stessi! Ma anche per le persone la cui vita è stata spenta senza ragione.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...