Non mi seguire nei sogni

L’ombra del tuo ricordo

alita sul mio collo nudo,

mi segue in ogni luogo,

ma non nei sogni.

Lì, io mi nascondo la notte

con il terrore di incontrarti

e di sentire questo mio piccolo petto

infrangersi come un’onda.

 

Annunci

Sans maquillage

Mi hai baciato sul collo
Partendo dal mio orecchio,
Sfiorandomi con la punta del tuo naso.
Solleticavi,
Una piccola parte di pelle
E tutta la mia mente.
E il tuo respiro era caldo sul mio corpo
I tuoi baci bollenti
Sul petto, tra le costole
Prima di aprirmi
Per cercare la mia anima
Fra le ossa e i muscoli.
Insaziabile,
Hai provato a scoprire chi ero
Pensado che mi celassi dietro a un muro
Di maquillage
E sei rimasto muto
Quando ti sei accorto che io
Sono io
Senza nascondermi.

25 Novembre – Donne

Questo per me è un giorno incredibilmente importante da diversi anni grazie a professoresse che hanno combattuto per farci aprire gli occhi e realizzare quanto è importante parlare, alzarsi, reagire a certi abusi che psicologicamente o fisicamente riducono le donne ad uno stato di soggezzione continuo. La vita è per tutti e dovrebbe essere per tutti uguale! La vita è da vivere e per vivere bisogna essere liberi di dire NO. E bisogna dire NO alla violenza, fisica, sessuale, psicologica, BISOGNA DIRE NO a tutti coloro che ci maltrattano, che violano il nostro essere, che ci fanno stare male siano esse donne o uomini – perchè la violenza psicologica e penso che questo sia uno di quegli aspetti di cui non si parla mai, viene anche dalle stesse donne, dalla gelosia, dalla cattiveria, dalla continua competizione in cui si sentono alcune persone in questo mondo pretenzioso e compulsivo.


DONNE, LA VITA è VOSTRA COME DEGLI UOMINI E AVETE TUTTO IL DIRITTO DI ARRIVARE ALLA VECCHIAIA E DI VIVERE ED ESSERE FELICI ESATTAMENTE COME LORO. AVETE OGNI DIRITTO DI DIRE NO AD UNA PERSONA CHE NON VI FA STARE BENE, AVETE TUTTO IL DIRITTO DI VIVERE DA SOLE, AVETE TUTTO IL DIRITTO DI ESSERE CHI VOLETE ESSERE E AVETE TUTTO IL DIRITTO DI AMARE VOI STESSE, anzi, è un vostro dovere.


E ricordatevi che insieme si può fare molto, che la cooperazione è incredibilmente più produttiva della competizione!

Sotto una pioggia bollente

Sono tornata a casa stanca

E mi sono rifugiata nella doccia.

Ho sospirato sotto l’acqua bollente

Che accarezzava il mio corpo,

Quella figura sempre più sottile

Che è destinata a scomparire,

Un giorno,

A diventare polvere,

Forse a rinascere come una fenice,

Ma

Che questa sera

Ha immaginato le tue mani

Al posto della pioggia.